Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Up&Down: l'Asp sale, la Cpc scende

Torna l'appuntamento con Up&Down. La copertina di giornata se l'è aggiudicata l'Asp di Fabio Cristini, che ha vinto per 3-0 sul campo del Pomezia secondo classificato, superandolo in classifica ed ora può puntare pericolosamente alla prima posizione, che significherebbe promozione in serie B. Male, invece, la Cpc, che ha pareggiato per 1-1 contro la Fortitudo Roma al Fattori, dopo una prestazione non convincente, che è stata influenzata da alcune decisioni arbitrali discutibili.

UP: ASP SERIE C
Dopo un duello tra l'Asp e la Ste.Mar 90 alla fine l'Up è andato ai rossoblu. La vittoria in casa del Pomezia ha fatto volare i tifosi aspini, che ora sono ingolositi e vogliono la promozione. Quello di sabato non è stato un semplice successo, ma un autentico trionfo con un 3-0 secco ed almeno quattro punti di scarto in ogni set. La capolista Fenice è solo ad un punto di distanza, quindi la parola d'ordine in casa Asp è diventata "promozione immediata". Tanto di cappello.

DOWN: CPC
Aveva proprio ragione Salvatore Incorvaia domenica scorsa! I rossi devono affrontare ogni impegno al massimo della concentrazione, altrimenti sarà sempre difficile vincere contro qualsiasi avversario, anche contro la Fortitudo, che è una delle formazioni meno forti del girone. Al di là delle decisioni arbitrali che hanno penalizzato Gallinari e compagni, non si può nascondere il fatto che i portuali stanno salutando la zona playoff, non tanto per le partite non vinte contro le più titolate, ma per i punti non conquistati contro le "piccole". Non è possibile che la Cpc debba mostrare tutto il suo valore per ottenere la vittoria contro qualsiasi avversario. Scorbutici.

 

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web