Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Darsena traghetti, Cacciapuoti (Fdi): "Adesso si chieda scusa a Monti e agli altri indagati"

Primi commenti in sede politica sulla decisione del Gup di prosciogliere tutti gli indagati nell'inchiesta sui lavori della darsena traghetti. Raffaele Cacciapuoti, portavoce del circolo Fratelli d'Italia-An, ricorda quella che definisce la macchina del fango messa in piedi contro Pasqualino Monti e che ha portato l'ex presidente dell'Autorità Portuale ad essere estromesso da Molo Vespucci per rasserenare un clima che si era fatto particolarmente pesante.

Cacciapuoti, sottolineando come, con il proscioglimento di ieri, è emerso che Monti ed altri sedici professionisti sono stati messi inutilmente nel cosiddetto tritacarne politico-mediatico, invoca un atto di onestà intellettuale. Per il portavoce di Fratelli d'Italia, chi ha speculato sulla vicenda dovrebbe infatti chiedere scusa per aver cavalcato una strumentalizzazione vergognosa con l'unico scopo di occupare la poltrona di Molo Vespucci, regalata a chi, a suo giudizio, è a digiuno di porto, facendo retrocedere lo scalo di venti anni.

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web