Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Via libera al bilancio dopo una seduta fiume

TUOROBILANCIOCon i voti favorevoli della maggioranza e quelli contrari della minoranza, è stato approvato il bilancio di previsione per l'anno in corso del Comune di Civitavecchia. Il provvedimento è stato illustrato dall'assessore alle Finanze Tuoro nella seconda parte della seduta, che ha registrato momenti di aspre polemiche tra gli schieramenti. Il Movimento 5 Stelle (il commento di Pucci VIDEO), con in testa il sindaco Cozzolino, ha rivendicato gli sforzi profusi nel percorso di risanamento dell'ente, mentre l'opposizione (il commento di Grasso VIDEO) ha criticato l'inserimento di cifre legate a progetti e accordi in bilico, come il polo turistico di Fiumaretta per 3 milioni di euro e il protocollo d'intesa con l'Autorità di Sistema Portuale da oltre 5 milioni di euro in totale considerando le vecchie annualità.

"Prosegue l'opera di risanamento" esordisce l'assessore Tuoro, che poi, come da copione, sciorina numeri. "Non abbiamo aumentato le tasse, anzi la Tari è anche diminuita, e abbiamo confermato le agevolazioni", dichiara Tuoro. A dare fiato, che resta però sempre corto, alle casse di Palazzo del Pincio ci sono le entrate tributarie con 49 milioni di euro, i trasferimenti dei vari enti per un totale di 8 milioni di euro e la lotta all'evasione con 9 milioni di euro, 6 milioni per il 2016 e 3 milioni per il 2017. Punto fermo, poi, gli 8 milioni di euro dall'Enel nell'ambito dell'attualizzazione dell'accordo del 2008. Hanno fatto discutere, e anche tanto, altre due entrate, che hanno acceso il dibattito. Si tratta del protocollo d'intesa tra Comune e Autorità di Sistema Portuale che dovrebbe portare 1,5 milioni di euro nelle casse di Palazzo del Pincio, ma sono stati iscritti a bilancio solo 700 mila euro. "Serve una soluzione bonaria", auspica Tuoro, mentre però è già guerra. Dal Comune è partita l'ingiunzione di pagamento, da Molo Vespucci è scattata la controffensiva con il ricorso al Tar. In ballo oltre 4 milioni di euro, considerando le annualità passate e mai riscosse. Dai banchi della maggioranza critiche all'indirizzo dell'Autorità di Sistema Portuale da parte del consigliere Rolando La Rosa per il comportamento, ritenuto scorretto, da parte del presidente Francesco Di Majo. Dall'opposizione l'accusa della minoranza di far affidamento su soldi virtuali, con il consigliere Massimiliano Grasso che tra l'altro ha sottolineato la discrepanza tra i vecchi 4 milioni di euro iscritti ed il milione e mezzo per il 2017 solo per metà.
Altro punto della discordia il Fondo Immobiliare. Un'iniziativa da 3 milioni di euro, attraverso il progetto del polo turistico a Fiumaretta. Un'operazione importante per lo sviluppo di Civitavecchia e per il risanamento economico dell'ente, ha sottolineato ancora una volta l'assessore Tuoro. Un'azione tutta da verificare, invece, per la minoranza, con il consigliere Mauro Guerrini che ha sottolineato come l'iter del progetto sia ancora fermo al pelo.
Ad animare il dibattito non sono state solo le entrate, ma anche la spesa corrente. Il totale è di 76,5 milioni di euro. Per i Servizi Istituzionali sono previsti 14 milioni di euro, per la Sicurezza, ovvero la Polizia Locale, i milioni sono 2,3 e poi ancora 4 milioni di euro per l'Istruzione, oltre 28 milioni di euro per l'Ambiente, settore che comprende anche la gestione rifiuti, 8,4 milioni di euro per il Sociale e 2,1 milioni di euro per il Trasporto pubblico locale. A scatenare le proteste della minoranza i soldi investiti per Giovani e Sport, circa 170 mila euro, e per il Turismo, con 16 mila euro. E quest'ultimo settore è stato al centro di uno scambio di battute tra i due schieramenti. Secondo la maggioranza l'assessore Vincenzo D'Antò meriterebbe una medaglia al valore per quello che è riuscito a fare con quella cifra, compresa la vendita a bordo di alcune navi da crociera di pacchetti turistici per Civitavecchia grazie all'accordo con un armatore. Per la minoranza, invece, la dimostrazione di quanto punti realmente l'amministrazione sul turismo, alla faccia dei proclami.
Tornando all'illustrazione della manovra da parte dell'assessore Tuoro, uno spazio è stato riservato ai lavori. In cantiere la nuova viabilità nella zona del Ponte delle Quattro Porte, tre rotatorie tra cui a viale Nenni, i varchi per la Ztl, i loculi cimiteriali, la ristrutturazione dello stabile di via Regina Elena, la sistemazione della voragine di via Bruno, la riqualificazione di piazza Regina Margherita, la ristrutturazione del cimitero monumentale.
Un bilancio prudente e accorto, sotto lo sguardo attendo dei revisori dei conti. Come riferito dall'assessore Tuoro, l'amministrazione è invitata in sostanza a tenere i conti in equilibrio ed è su quello che si sta lavorando. Un richiamo che Palazzo del Pincio sta seguendo con attenzione. Un richiamo forte, invece, secondo Grasso, per il quale si rischiano seri squilibri di bilancio.

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web