Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Gli auguri di Natale di Pasquino

Ultimo sonetto dell'anno per Pasquino. L'anonimo poeta dialettale rivolge a tutti, non solo ai civitavecchiesi, gli auguri di un buon Natale. Pasquino non perde l'occasione per lanciare qualche frecciatina all'amministrazione comunale, che non viene "salvata" nonostante l'assoluzione generale legata al Natale.

Auguri a tutti

 

Auguri a tutti, senza distinzione

De sesso pelle razza e religgione

Auguri a chi ce porta un'opinione

Diversa da la nostra, co' passione.

Auguri ar furbo, e puro a chi è fregnone,

A quello che se sente un'eccezione

E a chi se mette sempre in discussione.

Auguri a chi cortiva un'illusione,

Auguri al ricco , auguri a lo straccione

A chi è sconfitto e puro a chi è campione

A chi se fa' magnà dall'ambizione,

E a chi nun cià nessuna presunzione.

A chi è ignorante, a chi cià educazzione

All'esartato, a chi sta in depressione.

Auguri a tutti, nun se fa eccezzione

Perché a Natale nun c'è distinzione.

Però sta generale assoluzione

Nun po' esse er pretesto e l'occasione

Pe sarvà puro l'amministrazzione

Che nun cià dato 'na soddisfazzione.

Perché de certo la popolazzione

Nun potrà daje la benedizzione,

Er cittadino che cià compassione

Vo' esse bono si, ma non cojone.

Pasquino dell'OC

 

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web