Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Piazza XXIV Maggio, tempo scaduto

Dopo un'inchiesta durata dieci anni che al di là degli aspetti prettamente giudiziari ha avuto anche importanti risvolti di carattere politico, si chiude con un nulla di fatto il processo per lo stabile di Piazza XXIV Maggio, per il quale erano indagate dieci persone, tra tecnici del Comune e realizzatori dell'opera, con l'accusa di abuso edilizio e abuso d'ufficio. Il processo si è infatti chiuso per decorrenza dei termini, praticamente è arrivata la prescrizione.

Una vicenda dai contorni paradossali, come tante che riguardano la giustizia italiana, che era esplosa nel dicembre di otto anni fa alla luce di un esposto presentato da Vincenzo Montenduro, deceduto quattro anni fa, e che all'epoca, come segretario dei Repubblicani Europei passava al setaccio gran parte delle concessioni edilizie rilasciate dal Comune.

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web