Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Escort ricatta il cliente dicendo di essere incinta, arrestata

 

Una storia che forse sarebbe potuta diventare la sceneggiatura per una commedia all'italiana degli anni '60, quella smascherata dagli uomini del Commissariato di viale della Vittoria diretti dal dottor Nicola Regna. Una storia che riguarda un uomo che aveva iniziato a frequentare una giovane prostituta di origine romena con la quale si intratteneva sessualmente. Gli incontri sono andati avanti per un po' di tempo, finché lei, qualche settimana fa ha confessato all'uomo di essere incinta di lui ed ha cominciato a ricattarlo.

Di fronte ad una situazione che si era fatta particolarmente pesante, l'uomo si è presentato negli uffici del Commissariato denunciando quanto gli stava accadendo. La donna, R. A. le sue iniziali, trentaduenne, pretendeva dall'uomo il pagamento dela somma di 2 mila euro, cifra poi scesa, dopo un breve patteggiamento, a 1.500 euro da corrispondere in due rate. E proprio nella giornata di ieri doveva avvenire il pagamento della prima rata, mentre per la seconda era stata stabilita la data di fine novembre. Dopo il racconto dell'uomo, gli inquirenti hanno deciso di procedere alla cosiddetta "consegna controllata" del denaro, per cercare di cogliere in flagrante la giovane prostituta. Fotocopiate le banconote, con la complicità della vittima, è stato fissato un appuntamento a Ladispoli dove, insieme all'uomo, seguito a distanza, si sono recati i poliziotti. Subito dopo la consegna del denaro, la donna è stata fermata dagli agenti della Polizia di Stato e, malgrado abbia tentato di opporre resistenza, è stata bloccata e accompagnata negli uffici di viale della Vittoria. Dopo un rapido controllo è stata trovata con indosso il denaro che gli era stato appena consegnato dalla vittima e corrispondente alle fotocopie fatte dagli investigatori. E' quindi scattato l'arresto con le accuse di estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. Ovviamente, è stato anche accertato che lo stato di gravidanza era falso.

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web