Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Cronaca

Polizia arresta spacciatore in erba

polizia sequestro drogaArresto per spaccio di sostanze stupefacenti da parte della Polizia di Civitavecchia. A finire in manette ieri è stato un 22enne civitavecchiese, che ha anche provato fino all'ultimo ad evitare il fermo che i poliziotti gli avevano riservato per effettuare alcuni controlli. Il ragazzo ha cercato infatti di ingranare la retromarcia per sottrarsi all'alt degli agenti diretti da Nicola Regna senza però riuscirci, perché bloccato immediatamente da un'altra auto della Polizia.

ULTIMORA. In corso vasta operazione della Polizia

E' iniziata ieri e a quanto pare non si sarebbe ancora conclusa una vasta operazione contro la criminalità da parte degli uomini del Commissariato di Civitavecchia. Dal tardo pomeriggio di ieri, infatti, c'è stato un continuo andirivieni di volanti in partenza e in arrivo agli uffici di viale della Vittoria. Al momento, da parte della Polizia di Stato non è pervenuta alcuna comunicazione ufficiale riguardo l'esito dell'operazione e, tanto meno, circa il suo ambito.

Auto in panne divorata dalle fiamme in pieno centro

auto incendiato dunebuggy01Pomeriggio di paura per una famiglia che stava attraversando le vie del centro a bordo di una dune buggy, popolare fuoristrada. Nei pressi dell'incrocio tra via Cialdi e via Regina Elena, l'auto si è spenta. L'uomo alla guida è stato costretto a fermarsi e, alla vista del fumo che usciva dal cofano, si è subito allontanato insieme alla moglie ed ai due figli.

Investimento mortale sull'Aurelia

investimento mortale viaaurelia01Tragedia lungo la statale Aurelia. Mercoledì mattina, all'altezza dell'incrocio con via Olimpia, un 76enne è stato travolto da un fuoristrada, che procedeva in direzione Santa Marinella. Parcheggiata l'auto, l'uomo è sceso per recarsi in un negozio sull'Aurelia ed a quel punto, sembra mentre stava facendo il giro della sua Fiat Tempra per raggiungere l'entrata dell'attività commerciale, è stato investito. Inutile la corsa disperata al San Paolo.

Sequestrato il centro massaggi di viale Togliatti

Ancora un centro massaggi cinese posto sotto sequestro. Dopo quello di viale Baccelli, chiuso nel 2013 e solo successivamente riaperto, e quello di via Apollodoro, al quale sono stati posti i sigilli lo scorso maggio, questa volta è toccato al "Centro Shiatsu", che si trova in viale Togliatti. Ad intervenire sono stati i Carabinieri di Civitavecchia, che si sono recati sul posto nel tardo pomeriggio di ieri e sono stati impegnati per diverse ore nei controlli e nelle verifiche del caso. I militari della caserma di via Antonio da Sangallo hanno quindi denunciato in stato di liberta tre cittadini cinesi, un 41enne, titolare del centro massaggi, la moglie 36enne, e una 53enne, per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, e sequestrato il finto centro massaggi.

La Polizia scopre ed espelle due irregolari

Due extracomunitari sono stati denunciati e sono stati accompagnati presso l'Ufficio Stranieri della Questura di Roma per l'esecuzione del provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. È il risultato dei controlli effettuati ieri dagli agenti della Polizia su due cittadini extracomunitari, gravati da numerosi precedenti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti e non in regola con le norme di soggiorno sul territorio nazionale.

Riconsegnati dai Carabinieri i pc rubati nelle scuole

Questa mattina i Carabinieri sono stati anche impegnati nella riconsegna dei due computer rubati nei giorni scorsi nelle scuole Papacchini e Collodi. Il comandante Marco Belilli ha parlato a lungo con i bambini, raccontando lo svolgimento delle indagini e affermando che la scelta più coraggiosa è quella di comportarsi bene e di essere dei bravi cittadini. I giovani alunni delle varie classi, dopo aver rivolto tantissime domande ai militari dell'arma, hanno consegnato ai Carabinieri alcune lettere per ringraziarli dell'ottimo lavoro messo in campo per ritrovare i due computer, finiti nelle mani di due ladri. VIDEO

Inchiesta G8, assolto in appello Azzopardi

Assoluzione con formula piena per l'avvocato Edgardo Azzopardi. Dopo quasi otto anni di processi, la Corte d'Appello di Perugia ha deciso di far decadere per il procuratore speciale alle Relazioni Istituzionali di Port Mobility l'accusa di concorso in rivelazione e utilizzazione di segreti d'ufficio nell'ambito dell'inchiesta legata ai grandi eventi del G8. "Dopo tanti anni – commenta l'avvocato Azzopardi – mi è stato restituito l'onore e la dignità. Ringrazio l'Avvocato Marcello Melandri che mi ha sempre assistito e plaudo l'attenzione dei giudici che hanno giustamente riformato la sentenza di primo grado, accogliendo le tesi difensive".

Pagina 1 di 3

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web