Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Il sindaco alla riunione di facebook riannuncia il multisala

Un vero e proprio coup de theatre, è proprio il caso di dirlo, quello che ieri sera ha rotto la trama della prima riunione del gruppo nato su Facebook “Un cinema per Civitavecchia”. Set dell'incontro, la sala conferenze del Polo Idrogeno, ospitata presso la ex biglietteria della Tirrenia, al porto. Prima riunione di un gruppo che sul social network ha messo insieme ormai quasi tremila persone, una cinquantina nella realtà.

All'ordine del giorno una serie di iniziative da mettere in campo, prima tra tutte una manifestazione, con la distribuzione di cartoline da spedire al primo cittadino, per chiedere la realizzazione di un cinema multisala. Ma a quanto sembra le cartoline non sono state necessarie, a meno che qualcuno, uscito dalla sala, non gliene abbia portata una a mano. Il sindaco è arrivato proprio nel bel mezzo della riunione, dicendo di avere appreso dell'incontro da Facebook, anzi dal gruppo “Moscherini non è il mio sindaco”. Prima di lui avevano parlato i due consiglieri comunali Vincenzo Gaglione e Daniele Perello, il quale aveva anticipato ciò che poco dopo ha detto il primo cittadino. Moscherini, in prima battuta, ha chiarito la questione famosa della “falsa promessa” del cinema multisala di due anni fa. Perché l'annuncio dell'inizio dei lavori entro un mese non venne rispettato? Perché il Demanio, proprietario delle aree, presentò una proposta economica inaccettabile per il Comune, prevedendo la cifra di 270 euro al metro quadro per i terreni, anziché il valore standard delle aree industriali. Chiarito questo, è arrivata la buona notizia: “Ci sono due gruppi imprenditoriali – ha dichiarato il sindaco – che sono interessati alla realizzazione di un multisala a Civitavecchia, e con i quali l'amministrazione comunale è in trattativa. Lunedì prossimo incontrerò uno di questi gruppi ed entro la fine di febbraio riusciremo a capire chi dei due potrà davvero realizzare l'opera”. Tra le possibili localizzazioni, la zona industriale, che non necessiterebbe del cambio di destinazione d'uso. C'è da ricordare, comunque, che anche il Patto territoriale degli Etruschi prevede la realizzazione di un cinema multisala, a Sterpeto, di cui forse si dovrebbe tenere conto, visto che lo stesso sindaco ha legato la realizzazione delle opere alla valutazione del bacino d'utenza. Infine Moscherini ha annunciato anche la realizzazione di un villaggio dei giovani, con al centro una mega-discoteca, per cui “è già pronto il progetto preliminare sul quale si sono chiesti finanziamenti al ministro, Giorgia Meloni”.

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner

Feed RSS

Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web