Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

De Paolis (Ipl): "Protocollo d'intesa Unindustria-Sindacati-Regione è quello che serve"

Imprese, parti sociali e Regione Lazio sedute intorno allo stesso tavolo per mettere in campo progetti di sviluppo dell'intero comprensorio: ecco il senso della firma del protocollo d'intesa "Patto per lo Sviluppo e l'Occupazione dell'area di Civitavecchia e Nord-Ovest del Lazio", presentato questa mattina in una Conferenza stampa.

Una sinergia che in questi anni abbiamo incoraggiato e collaborato a costruire e che mette insieme imprese e mondo del lavoro con un protagonismo delle Istituzioni.

"Occorre- spiega De Paolis- infatti fotografare prima di tutto il territorio, dove insistono tante realtà produttive e risorse, ma anche tanta crisi occupazionale e ambientale, per costruire le condizioni di uno sviluppo che metta a sistema le potenzialità, che tenga insieme sostenibilità ambientale, crescita di opportunità lavorative e rispetto della legalità. Occorrono quindi progetti di sviluppo a partire dalle infrastrutture, come la Civitavecchia-Orte - prosegue De Paolis - su cui la Regione ha fatto un gran lavoro, ma anche nuove idee che rendano quell'area, comprensiva dell'aeroporto di Fiumicino, un quadrante attrattivo e competitivo, non solo nel Paese ma per il Paese nei confronti dell'Europa. Occorre accrescere anche il settore turistico, favorendo opportunità per i tanti croceristi in transito nel Porto di Civitavecchia, mettendo in rete le bellezze del territorio, le sue peculiarità gastronomiche, la sua capacità attrattiva, che valorizzi il Polo termale, tra i più importanti d'Europa e troppo poco conosciuto e le aree archeologiche. Occorre pensare a come sviluppare la cantieristica navale, ma anche immaginare un futuro - continua il consigliere regionale - in linea con le disposizioni nazionali, senza carbone per la centrale Enel. Un sistema quindi che sia in grado di valorizzare l'iniziativa imprenditoriale, la capacità occupazionale, la sostenibilità, l'innovazione e che veda la partecipazione attiva delle Istituzioni locali. La Regione Lazio ha giocato e sta giocando un ruolo importantissimo, di cui sono orgoglioso, mettendo in campo anche strumenti, come Porta futuro e Bic Lazio, funzionali agli obiettivi di questo protocollo. Orientare la propria azione verso questa direzione sinergica, vuol dire lasciare un segno duraturo nel tempo. Un grazie sentito quindi ad Unindustria, ai Sindacati Cgil, Cisl e Uil, agli Assessori al Lavoro Valente e allo Sviluppo economico Fabiani oltre che al Presidente Zingaretti, per questa iniziativa e per il percorso che inizia dalla firma di questo protocollo. Ma un grazie va più in generale a tutta la Giunta per la sensibilità mostrata in tutte le occasioni in cui abbiamo posto e acceso i riflettori sui problemi che un territorio - conclude De Paolis - periferico, ma strategico, come il nostro aveva stratificato in decenni. Abbiamo provato ad invertire la rotta, anche nel metodo oltre che nel merito".

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web