Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Voragine via Bruno, Grasso (Ls): la superperizia condanna l'amministrazione 5 Stelle

Il centrodestra torna a riunirsi pubblicamente e in una conferenza stampa fiume, svoltasi questo pomeriggio all'hotel San Giorgio, ha riversato una serie di accuse infinite sull'amministrazione comunale. Tutto secondo il copione della polemica politica, se non fosse per un nuovo capitolo che si registra nella vicenda della voragine di via Bruno. A scriverlo è il capogruppo della Svolta Grasso, che ha reso nota la superperizia chiesta dal Comune. E per l'esponente dell'opposizione, il contenuto fa scattare un allarme preoccupante. VIDEO

"La conclusione della superperizia - dichiara Grasso - dice che il Comune di Civitavecchia non si è in nessun modo attivato nella ricerca della verità sull'accaduto, non supportando anzi ostacolando le indagini peritali. Inoltre le osservazioni del consulente tecnico di parte, l'ingegner Capobianco, sono delle contestazioni sollevate alle tesi peritali prive di giustificazioni, contraddittorie e mirate soltanto a ribadire le sue tesi in merito alle cause del crollo peraltro basate perlopiù su ipotesi non sempre dimostrate. È un giudizio pesantissimo - continua il capogruppo della Svolta - a cui si aggiunge il fatto che non sappiamo se la situazione in questi mesi si è aggravata. Sempre nella superperizia, infatti, viene sottolineato il fatto che il Comune ha ostacolato le verifiche, chiudendo la voragine e impedendo ai tecnici di controllare lo stato del collettore. Credo che in questa vicenda emerga l'incoscienza dell'amministrazione comunale di fronte al pericolo che corrono le famiglie che abitano nei palazzi che si affacciano sulla voragine. Invece di preoccuparsi della loro incolumità - attacca Grasso - si pensa a ricercare solo i responsabili, tra l'altro con il risultato negativo sancito dalla superperizia. Dopo oltre due anni, ci ritroviamo con una voragine pericolosa, una strada chiusa tra topi che scorazzano e cattivi odori, e attività commerciali che hanno subito un crollo del 70% negli affari. È assurdo e inqualificabile".

Un caso, quello della voragine di via Bruno, che per il centrodestra è l'emblema del fallimento della giunta grillina. "Siamo molto preoccupati per la città - afferma Roberto D'Ottavio, coordinatore di Forza Italia - ci sono tensioni sociali per la mancanza di servizi essenziali, come l'acqua. Dopo quattro anni stiamo ancora parlando dei problemi dei primi mesi e ne pagheremo le conseguenze, che saranno durissime". Meglio gettare la spugna secondo Forza Civitavecchia. "Dopo tre anni - dichiara Piero Pallassini - la città è arrabbiati con gli amministratori, perché non sono in grado di fare nulla. Ora basta, si dimettano". Un'incapacità che per Cuori Italiani ha una spiegazione molto chiara. "Non ci si improvvisa sindaco - commenta Simona Galizia - e Cozzolino lo sta dimostrando".

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web