Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Acqua, da Palazzo del Pincio al Palazzo di Giustizia

 

Da Palazzo del Pincio al Palazzo di Giustizia. Il caso della perdurante sete nel quartiere Benci e Gatti-Uliveto, con frequenti black out idrici che vanno avanti ininterrottamente dallo scorso aprile si sposta infatti dal versante politico-amministrativo a quello giudiziario. La Magistratura sarà infatti chiamata a verificare se, in quanto è avvenuto e sta avvenendo, si può configurare il reato di interruzione di pubblico servizio e individuare gli eventuali responsabili.

Proprio in queste ore è stata formalizzata la denuncia tante volte minacciata. In calce all'esposto presentato alla Procura della Repubblica, le firme di decine di residenti del quartiere. Intanto, trova conferma che sono due i residenti di Piazzale Torraca denunciati sabato scorso durante quello che è stato chiamato l'"assalto all'autobotte" e per il quale è dovuta intervenire la Polizia di Stato. Sul piano invece dell'approvvigionamento idrico non si registrano particolari novità. L'unica è rappresentata dalla decisione, annunciata direttamente dall'assessore Ceccarelli attraverso la sua pagina Facebook, di prendere di petto la situazione. Il massimo esponente dei lavori pubblici di Palazzo del Pincio scrive che in settimana dovrebbe essere cambiata la fonte di alimentazione per Piazzale Torraca con un allaccio ad una nuova tubatura su Via Benci e Gatti. L'ufficio del Patrimonio sta inoltre lavorando per concedere in uso gratuito le aree richieste dai palazzi per installare i serbatoi e le autoclavi che non hanno spazio all'interno e che dovrebbero servire ad approvvigionare i piani alti degtli stabili. Ceccarelli annuncia poi che l'ufficio acquedotto velocizzerà l'iter di approvazione dei progetti di allaccio idrico ed elettrico. Secondo l'assessore, una volta messi in fuzione i serbatoi, a Piazzale Torraca si dovrebbe avere una situazione simile al resto della città, con i grandi contenitori che si riempiono quando arriva l'acqua a sufficienza e poi la distribuiscono nella giornata. A distanza di una settimana dal precedente annuncio, invece, non è stato ancora riparato il guasto sulla condotta dell'Oriolo. Ceccarelli sostiene che il Comune "si sta attrezzando, se possibile, con due/tre squadre per risolvere i problemi nel più breve tempo possibile, mentre per il Nuovo Mignone si attendono notizie a breve, sia di conferma delle perdite e della loro consistenza, sia degli eventuali modi di risolverle".

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web