Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Sicurezza stradale e manutenzioni straordinarie nel cantiere M5S

Presentazione alla stampa del piano triennale delle opere pubbliche. Approvato in giunta, approderà in consiglio comunale insieme al bilancio di previsione entro la fine di dicembre. "È un piano fatto con i piedi per terra", dichiara il sindaco Antonio Cozzolino, che ha illustrato i progetti in cantiere per il primo anno insieme all'assessore ai Lavori Pubblici ed all'Urbanistica Alessandro Ceccarelli (VIDEO). L'attenzione della giunta 5 Stelle è rivolta alla sicurezza stradale ed alla manutenzione straordinaria degli asset principali della città. Per quanto riguarda i finanziamenti, parte dei soldi arrivano dal progetto per l'area del ponte delle Quattro Porte, che è stato postposto.

Nell'elenco degli interventi figurano: la realizzazione di due rotatorie all'incrocio di viale Nenni e via Montanucci ed all'incrocio tra via Morandi e via Adige; la costruzione di nuovi loculi al cimitero di via Braccianese Claudia; il rifacimento del collettore di via Battisti così da riaprire anche la strada; la realizzazione di interventi di adeguamento della seconda e terza linea di depurazione e di rifacimento della prima linea; la manutenzione straordinaria delle strade; la manutenzione programmata di presidi antincendio per il mantenimento ed il rinnovo Cpi delle scuole cittadine; lavori di adeguamento per l'ottenimento del Cpi presso la scuola dell'infanzia Anderssen; l'intervento di rifacimento della facciata della scuola di via XVI Settembre; la riqualificazione della spiaggia libera del Marangone; la riqualificazione di piazza Regina Margherita; la riqualificazione di via Tarquinia e via Aurelia nell'ambito dei lavori per l'accesso nord; la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro e la manutenzione straordinaria degli stabili comunali; il progetto di videosorveglianza presso gli accessi delle aree pedonalizzate del centro storico; il completamento dei varchi ztl nella zona nord; la realizzazione di attraversi pedonali rialzati con isole salvagenti presso le scuole e l'ospedale per migliorare la sicurezza stradale; la manutenzione straordinaria dei presidi antincendio dei mercati di Campo dell'Oro, San Lorenzo e ittico; la risistemazione e la messa a norme della terrazza Guglielmi per trasformarla in un luogo dove organizzare manifestazioni culturali; il potenziamento e l'ampliamento dell'ecocentro comunale; la sistemazione idraulica di viale Garibaldi; il ripristino dei percorsi naturalistici e dell'area ciclabile della valle della Fiumaretta, ricostruendo anche i ponti distrutti dall'incendio dell'estate scorsa; la manutenzione straordinaria della Marina e di corso Centocelle; la realizzazione del telecontrollo degli impianti idrici e bypass dearsenificatore.
"Se dovessi fare una scaletta delle priorità - afferma Cozzolino - ai primi posti ci sono la riqualificazione del manto stradale, per la quale abbiamo previsto 2 milioni di euro, la realizzazione degli attraversamenti pedonali rialzati davanti alle scuole, la riqualificazione del mercato che vorrei vedere completata per le fine del mio mandato, la sistemazione della Terrazza Guglielmi e dell'area di porta Tarquinia, e poi i lavori di via Battisti, perché vogliamo anche riaprire la strada". E su via Battisti fa il punto Ceccarelli. "Abbiamo chiesto l'avvio delle fasi per avere il mutuo, parliamo di oltre 700 mila euro - spiega l'assessore - stiamo già predisponendo il progetto definitivo in modo tale che appena arrivano i soldi, possiamo dare avvio alla gara. Abbiamo fatto uno sforzo per arrivare a fare delle opere che sono rimaste ferme per parecchio tempo per motivi economici - continua Ceccarelli - e abbiamo dato la precedenza a sicurezza e strade. Se riusciamo ad avere la progettazione definitiva entro la fine dell'anno, i mutui da devolvere piuttosto che da chiedere nuovi sono attivabili e così possiamo andare alla stazione appaltante per farci appaltare le opere. I soldi arrivano dalle attività da fare nell'area del ponte delle Quattro Porte e nell'area ferroviaria, perché abbiamo deciso di posporre il progetto, e poi abbiamo ritenuto che la Cittadella della Danza non fosse più un'opera strategica. Il programma prevede oltre 10 milioni di euro - conclude Ceccarelli - e possiamo calcolare quasi 8 milioni di euro che dovrebbe ricadere sul territorio. Invito le ditte civitavecchiesi alla massima disponibilità, perché parliamo di fornitori e non di amici, e di ditte che abbiano la qualità per poter eseguire le opere".

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web