Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Tre autobotti non bastano

Si preannuncia un nuovo week end difficile sotto il profilo dell'approvvigionamento idrico. Negli ultimi giorni è infatti ulteriormente peggiorata la situazione, con tantissimi utenti rimasti completamente a secco. Si tratta, soprattutto, dei residenti a Campo dell'Oro Alta, dove peraltro questa mattina si era addirittura sparsa la voce che fosse stata chiusa la saracinesca che consente l'arrivo dell'acqua, nella parte alta di via Terme di Traiano e a Boccelle.

A soffrire, ancora una volta, sono anche i residenti nel quartiere Benci e Gatti-Uliveto e della zona di via Buonarroti che ricevono l'acqua direttamente essendo sprovvisti di un serbatoio di accumulo. Tantissime, anche oggi, le telefonate per richiedere il servizio autobotte che, per la prima volta, ha potuto fruire di tre mezzi contemporaneamente e fin dalla mattinata. Oltre a quello del Comune erano infatti operative l'autobotte della Ditta Guerrucci e quella del 7° Reggimento Nbc "Cremona" della caserma "Piave". Nonostante i tre mezzi, però, sono rimaste tantissime le richieste inevase alle quali, dall'ufficio di via Montanucci, cercheranno di dare risposta nella giornata di domani, nella consapevolezza, però, che nel frattempo saranno arrivate altrettante domande. D'altra parte, la situazione di disagio e difficoltà è tale che, come sollecitato già da qualche telespettatore, non sarebbe male se il numero di autobotti circolanti potesse ulteriormente essere aumentato. Ciò, in considerazione del fatto che almeno una deve essere adibita al trasporto di acqua per le persone che si trovano in difficili condizioni di salute e la cui richiesta arriva direttamente dalla Asl e poi perché, con lo stanziamento di fondi da parte del Governo, il noleggio ai privati non costerà praticamente niente al Comune, che potrà fare opportuna richiesta di rimborso alla Regione. Intanto, oggi l'ufficio igiene della Asl ha effettuato nuovi prelievi alle fontanelle delle zone interessate dall'inquinamento da colibatteri fecali che, vale la pena di ricordarlo, sono Campo dell'Oro, San Gordiano, Boccelle e il perimetro compreso tra il Bricchetto, via Bernini, via Buonarroti e via Calisse. I risultati dovrebbero conoscersi nella giornata di lunedì.

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web