Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Le luminarie della discordia

Luminarie fai da te? Ahi, ahi, ahi, verrebbe da dire parafrasando uno spot televisivo di successo di qualche anno fa. In effetti, la vicenda denunciata ieri dal capogruppo del Pd, Marco Piendibene e riguardante la richiesta del pagamento di 50 euro per aver allestito le luminarie in via Traiana è reale e non rappresenta una bufala, come si era augurato l'esponente democrat. Vale la pena di premettere che da qualche anno a questa parte, da quando l'amministrazione comunale ha deciso di rinunciare ai soldi dell'Enel per l'allestimento delle luminarie, le stesse possono essere installate solo se a pagarle sono i commercianti delle zone interessate.

In via Traiana è però accaduto qualcosa di anomalo, nel senso che i commercianti non sono stati avvertiti preventivamente della opportunità di poter avere installate le luminarie, previo il pagamento della somma di 50 euro, ma hanno avuto la richiesta dei soldi dopo che le stesse erano state già montate. Questo perché, in realtà, via Traiana non era prevista tra le strade da illuminare. Le luminarie sono quindi state montate per sbaglio e solo dopo una incaricata della Publiword, la società che ha avuto il servizio in gestione dal Comune, ha iniziato a passare per i negozi, peraltro non tutti, a chiedere il corrispettivo delle 50 euro. Insomma, una vicenda ai limiti del paradossale, sulla quale, oltretutto, si registra un nuovo intervento politico. E' quello del consigliere comunale de La Svolta, Daniele Perello, che parla di situazione tragicomica, che dimostra a tutti l'incapacità non solo amministrativa, ma anche organizzativa di questa amministrazione. Perello ripercorre l'iter amministrativo, partendo dal bando emanato da Palazzo del Pincio su chi doveva gestire gli eventi estivi e invernali. Secondo Perello, solo all'ultimo l'amministrazione si è resa conto che per ripagarsi dalla figuraccia dello scorso anno, quando la città era praticamente al buio durante il Natale, era necessario installare le luminarie. E sempre all'ultimo si sarebbe resa conto che per pagarle c'era bisogno di richiedere ai commercianti un auto-finanziamento. "Ok – conclude il consigliere de La Svolta - ma si chiede prima, non dopo. Si fa una riunione, si parla e si decide, non si fanno proclami di grande gestione e poi, solo dopo, si chiedono i soldi ai commercianti".

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web