Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Tanto vapore per nulla

Cosa è successo sul piano dell'inquinamento ambientale a Civitavecchia nella giornata di mercoledì 6 dicembre, quando dalla ciminiera di Torre Nord si è elevata verso il cielo una imponente colonna di fumo bianco? Niente, assolutamente niente. Non lo dice, ovviamente Trc, ma Arpa Lazio, ovvero il soggetto pubblico deputato al controllo quotidiano degli agenti inquinanti attraverso la gestione delle centraline che gli è stata affidata da Palazzo del Pincio.

Nella giornata di mercoledì scorso, stando al report giornaliero, i valori degli agenti inquinanti sono rimasti assolutamente nella norma, con gli ossidi di azoto rimasti sotto quota 50 microgrammi al metro cubo in tutte le centraline, fatta eccezione per quella di Fiumaretta dove si sono superati i 60 microgrammi. Il limite massimo previsto dalla legge è però di 200. Analogo il discorso per quanto riguarda l'anidride solforosa, sempre rimasta ampiamente sotto la soglia di allarme, e per le polveri sottili notevolmente inferiori al limite massimo di 50 microgrammi. Insomma, quell'enorme colonna bianca di fumo, probabilmente non era altro che vapore acqueo, come quello che si leva dalla pentola nella quale si mette a bollire l'acqua prima di gettarci la pasta, ovviamente moltiplicato considerando la enorme diversità della fonte e che, fortunatamente, non è dannoso. Mentre, a quanto si dice, il fumo è dannoso quando la sua colorazione volge al rosso e soprattutto al nero, visto che in quel caso il suo contenuto non è acqua, ma sostanze potenzialmente tossiche, come ad esempio lo zolfo e il piombo. Tanto rumore per nulla verrebbe quindi da dire in riferimento agli effetti che, soprattutto sui social network, hanno avuto sui soggetti maggiormente impressionabili le foto che raffiguravano la colonna di fumo bianco che si elevava dalla ciminiera di Torre Nord. Peraltro, a cofermare che la situazione ambientale a Civitavecchia è assolutamente confortante arriva il consueto report settimanale sempre di Arpa Lazio. Così come nelle precedenti, anche nella settimana compresa tra il 27 novembre e il 5 dicembre, stando ai controlli dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, Civitavecchia è risultata una delle città meno inquinate del Lazio. Vale la pena di ripetere a quanti, per loro limiti, non comprendono, o magari non lo vogliono, che a fornire questi dati non è la redazione del Trc Giornale, ma Arpa Lazio. Si tratta di numeri, di cifre elbaorate dall'organismo pubblico al quale l'attuale amministrazione comunale ha affidato la gestione delle centraline disseminate nel perimetro urbano togliendolo all'Osservatorio Ambientale, i cui riscontri venivano sistematicamente contestati, ma che però, alla luce dei fatti, erano assolutamente uguali agli attuali. E sui numeri non si discute.

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web