Per visualizzare questo elemento è necessario Flash Player.
Unicef
Guardia Costiera

Zingaretti: scommettiamo sul sapere. Alberghiero, presto tavolo

Inaugurazione dell'anno scolastico con posa della prima pietra per un moderno auditorium e una nuova biblioteca, questa mattina all'istituto comprensivo di viale Adige. La scuola ha ospitato tutti i dirigenti degli altri istituti superiori cittadini che, guidati dalla preside dell'istituto turistico-alberghiero, dottoressa Stefania Tinti, insieme a una folta rappresentanza di studenti, hanno dato il benvenuto al presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, all'assessore provinciale alla Scuola, Paola Rita Stella, al vescovo monsignor Carlo Chenis. Per le due opere un finanziamento provinciale di 900.000 euro, che si aggiungono agli 800.000 dello scorso anno (ristrutturazioni e messe a norma).

Novecento metri quadrati di superficie accanto all'edificio già esistente, dei quali 250 per la nuova biblioteca e il resto per l'auditorium. Questi i numeri del progetto, che presto diventerà un "luogo della cultura - ha detto in apertura del suo intervento il presidente Zingaretti - per stimolare la creatività, primo passo per preparare i giovani di oggi ad affrontare le proprie sfide personali in un mondo sempre più competitivo". Discorso breve ma significativo quello di Zingaretti: "Del resto - ha aggiunto - in questo momento più che mai l'Italia deve essere capace di scommettere sul valore aggiunto che l'ha sempre caratterizzata, ovvero l'ingegno e l'intelligenza delle nuove generazioni che via via si sono succedute alle altre. Spesso purtroppo siamo conosciuti all'estero per la violenza, ma da sempre lo siamo per la nostra creatività".

Estremamente soddisfatte sia l'assessore Stella che la dirigente dell'istituto. La prima ha sottolineato "la volontà tangibile dell'amministrazione provinciale di essere presente nella scuola", mentre la seconda ha dichiarato di "sentire molto vicina l'amministrazione provinciale". Poi la parola a una studentessa. La ragazza ha dato il benvenuto ai compagni del primo anno e ha augurato una felice conclusione del proprio ciclo di studi a quelli dell'ultimo, ricordando con Shakespeare che "se tutto l'anno fosse vacanza divertirsi diventerebbe tedioso come lavorare". "Scuola, società e arte", queste invece le parole-chiave del vescovo Chenis, il quale ha sottolineato la necessità di riuscire "a ridisegnare il volto della nostra città". Al termine dei discorsi tutti si sono spostati nell'area accanto l'istituto per la posa della prima pietra. Una breve cerimonia che si è conclusa tra gli applausi. Interessanti le dichiarazioni rilasciate dall'assessore Stella e dallo stesso Zingaretti a margine della visita. Il presidente ha confermato che "i finanziamenti provinciali per il nuovo Alberghiero ci sono e presto si deciderà anche come impiegarli", mentre da parte sua la Stella ha precisato che "l'opera è inserita nel piano triennale della Provincia" e che sul tema quanto prima "sarà convocato un tavolo inter-istituzionale, al quale saranno chiamate a partecipare anche le scuole".

Social

Facebook Twitter YouTube RSS Feed

Cerca nel sito

Videogiornale
Streaming TRC
banner
banner
Aeranti Corallo

Artimediali - Web Design & Graphics - Creazione siti Internet
Realizzazione siti web